Main menu

Otorinolaringoiatria

Le malattie che colpiscono il naso la gola e le orecchie sono molto frequenti nei cani e nei gatti, e spesso vista la loro conessione anatomica possono interessare più di un apparato. Nel nostro centro, offriamo una competenza di altissimo livello sia in fase di diagnosi, sia in fase di degenza. La nostra clinica dispone di specialisti veterinari otorinolaringoiatri che grazie a visite fisiche o con l'ausiglio di moderni strumenti di diagnosi, curano con successo tutte le patologie dell'apparato laringo-respiratorio.

Difficoltà respiratorie

Le difficoltà respiratorie normalmente si manifestano con russamenti notturni, rapido affaticamento, apnee notturne, aerofagia e sono la concausa di alcune malattie di tipo patologico, allergico o congenito. Alcune razze come ad esempio quelle brachicefale come ad esempio il Boxer, Carlino, Boston Terrier, Pechinese, Cavalier King Charles Spaniel, Shar-pei, ecc. vista la loro forma anatomica sono soggette a problemi alle vie respiratorie come ad esempio la stenosi delle narici che causa un restringimento delle narici con la conseguente difficoltà respiratoria dovuta ad un inferiore passaggio dell'aria. Questa patologia può essere curata con un piccolo intervento chirurgico che serve ad allargare le narici. Altre patologie riguardano la trachea come la stenosi della trachea che causa un restringimento anomalo ed ostacola la respirazione. Oppure l'allungamento del palato molle una anomalia dei tessuti del palato che allungandosi troppo causa un occlusione della cavità orale che deve essere eliminata chirurgicamente. La visita del veterinario in età giovanile aiuta a riconoscere queste patologie in tempo per correggerle efficacemente. Nella clinica veterinaria di Roma Eur, svolgiamo tutta una serie di procedure diagnostiche e chirurgiche per correggere la sindrome brachicefalica.

Patologie del naso

Anche il naso, è soggetto come le orecchie a vari tipi di patologie che possono interessare la parte esterna, visibile, oppure quella interna non visibile. La parte esterna ed interna del naso, possono essere soggette ad eventi trumatici, come la rottura del setto con eventuale emmoraggia dopo un urto accidentale. Questi tipi di trauma spesso necessitano di intervento chirurgico per rimuovere i coauguli del sangue nelle cavità nasali e per ricostruire il setto nasale. Altri tipi di anomalie del naso sono riscontrabili con deformazioni congenite che causano una cattiva respirazione causando un danno sistemico anche ai polmoni e al cuore. Anche in questo caso, l'unico intervento efficace è quello di chirurgia plastica veterinaria la quale prevede anche la ricostruzione di alcune perti dell' osso per riequilibrare le funaioni respiratorie dell'animale. Alcune patologie del naso sono invece di tipo patologico e colpiscono la parte esterna del naso, è il caso di tumori come il carcinoma squamoso molto frequente ad esempio nei gatti a pelo candido. Altre patologie invece attaccano le cavità interne del naso e sono rappresentate da corpi estranei, la classica spiga ( o parte di essa come i fiori sessili ) che se inspirata in profondità potrebbe causare seri problemi. O da vari tipi di infezioni curabili con antibiotico. O patologie neoplastiche che vengono tolte con chirurgia.

Patologie dell' orecchio

Anche l'orecchio è un organo importantissimo per i nostri amici animali, ed è responsabile di moltissime funzioni come l' udito ( graziea ad una spirale ossea chiamata coclea ) e l'equilibrio ( grazie a ciglie recettive all' interno del labirinto ). L'anatomia dell' orecchio è divisa in tre parti ognuna delle quali responsabile di varie funzioni che interagiscono tra loro e tra altri organi molto più complessi come ad esempio il cervello. La prima parte è quella esterna, formata dal padiglione auricolare il quale cambia anatomicamente da razza a razza e dal condotto uditivo. Un' altra parte è quella media, dove si trova il timpano e gli ossicini responsabili dell' udito e sensibili alle onde sonore. Ed infine l'ultima quella interna adibita a funzioni importantissime quali l'equilibrio e alcuni sensi come la percezione del movimento del corpo. Ognuna di queste parti, è soggetta a diversi tipi di patologie più o meno gravi che colpiscono l'animale in modo a volte irreversibile ed è quindi per questo motivo che bisogna cercare di prevenire le patologie alle orecchie. Tali patologie, risultano molto fastidiose ed inducono l'animale a nervosismo per il continuo fastidio, possono muovere la testa in maniera veloce per cercare di alleviare il prurito, oppure strusciandosi su angoli e muri oppure usando le zampe posteriori causando quasi inevitabilmente delle lesioni che potrebbero infettarsi aggravando ulteriormente la patologia. Nelle orecchie è possibile riscontrare degli accumuli di sangue tra le cartillagini auricolari dovuto alla rottura di alcuni piccoli vasi otoematoma, oppure l' otite che può durare molti mesi se non addirittura anche anni. Alcuni tipi di otite, intaccano anche dei neurotrasmettitori e possono portare al sintomo della testa storta perchè le parti colpite sono direttamente collegate al cervello. Le otiti possono essere eliminate agli stadi iniziali con un'adeguata prevenzione, ma se non curate in tempo, l'unico risultato lo si ottiene solo tramite chirurgia mediante otostomia, oppure per casi più gravi, mediante asportazione di tutto il condotto auricolare.

Patologie della laringe

Strettamente collegata con l'orecchio ed il naso, la laringe è un organo impari mediano situato nel collo con la funzione di protezione della trachea durante la deglutizione, nonchè indispensabile per la fonazione grazie al passaggio dell' aria e alla conseguente vibrazione delle corde vocali. Le patologie più comuni di questa regione corporea sono imputabili sopratutto a malattie congenite di alcune razze brachicefale che presentano una malformazione del tessuto molle del palato che allungandosi impedisce una corretta deglutizione e un normale respiro, ne consegue che il cane ha un respiro molto difficoltoso rumoroso. Questo plico di tessuto molle viene rimosso chirurgicamente. Altre patologie più rare sono imputabili alla comparsa di tumori o di ulcerazioni neoplastiche. La chirurgia della laringe, è molto complessa perchè il tratto dove si opera è molto profondo e si rischia di toccare altre strutture molto importanti. Con l'impiego del laser chirurgico, è possibile operare ad una certa distanza in maniera sicura e con pochissima fuoriuscita d isangue.