Main menu

Dermatologia

La dermatologia presso il nostro centro viene eseguita da un veterinario specializzato che effettua una visita dermatologica per stabilire il tipo di patologia presente. Se la patologia si presenta di difficile diagnosi viene eseguito un esame del sangue e vengono addottate varie tecniche diagnostiche per valutare senza ombra di dubbio il tipo di patologia cutanea che colpisce il vostro animale e se tale malattia comprometta anche gli organi interni.

Malattie cutanee e zoonosi

Le malattie cutanee attaccano facilmente gli animali da affezione sopratutto i cani e i gatti, rendendo la loro vita problematica a causa della comparsa di pruriti più o meno intensi, escoriazioni, perdite di pelo, rash curaneo e solitamente sono accompagnate da un cattivo odore che rappresenta una vera e propria seccatura anche per i proprietari che devono convivere con questo tipo di problema. Le patologie cutenee, possono colpire il nostro animale in maniera localizzata o in maniera estesa, possono aggredire il tessuto epidermico privo di peli o solo quello coperto o tutti e due assime. Possono interessare orecchie, palpebre, ma anche unghie e mantello. Possono attaccare i tessuti interni della bocca o degli orifizi e possono avere causa batterica, micologica, virale, alimentare, allergica o tossicologica dovuta a farmaci. Ma anche veicolate da altri animali ad esempio insetti come nel caso dei flebotomi del genere latzomyia che pungono il nostro animale infettandolo e causando la leishmaniosi una grave malattia che causa una serie di sintomi che potrebbero manifestarsi singolarmente o assieme e che causano perdita localizzata di pelo (alopecia), presenza di ulcere sanguinolente attorno alle orecchie, perdita di peso, e dermatite secca (come una forfora), ma anche lesioni ocularie e dolori articolari, e in alcuni casi danni renali che possono portare al coma. Questa affezione e anche altre, in particolari condizioni possono tramutarsi in malattie di tipo antropo-zoonosi in pratica possono essere trasmissibili anche all'uomo. C'è da precisare che solo in alcuni rari casi avviene la trasmissione tra cane-cane e tra cane-uomo solo quando il protozoo imputabile della malattia abbia compiuto una parte del suo ciclo biologico all'interno dell' insetto.