Main menu

Chirurgia veterinaria

Il centro chirurgico veterinario di CVRE si interessa di tutti gli aspetti della chirurgia generale e specialistica, ma anche di molte malattie cliniche che poi hanno un decorso chirurgico. Le procedure d'intervento chirurgico, sono molto dissimili tra loro a seconda dei casi, ed alcuni interventi vanno affrontati dal paziente con un adeguata preparazione e con durate diverse a seconda della patologia. In caso di intervento chirurgico, saranno i proprietari insieme al chirurgo che seguirà l'operazione a scegliere la migliore azione per il loro animale. l'anestesista inoltre assisterà l'animale in tutte le fasi dell' intervento dalle fasi preliminari, alla fase post operatoria e sarà sempre in contatto per informare i proprietari sull' esito dell' intervento. Proprio per la vastità delle patologie trattate, all'interno della clinica sono presenti alcune branche specialistiche della chirurgia veterinaria generale quali la chirurgia neurologica, chirurgia ortopedica, chirurgia dei tessuti molli, chirurgia oftalmica e chirurgia oncologica.

Chirurgia dei tessuti molli

Questo tipo di chirurgia, interviene nelle patologie che interessano tutti gli organi interni presenti nella cavità toracica, nel collo, ma anche nella cute e nei muscoli interni dell' animale senza compromettere le normali funzioni fisiologiche. Questo tipo di interventi sono spesso di tipo preventivo verso patologie che interessano l'apparato digerente, quello riproduttivo, ma anche respiratorio. L'obbiettivo della chirurgia dei tessuti molli è quello di risolvere alcune patologie comuni quali ad esempio la torsione dello stomaco (Gastric Dilatation-Volvulus o GDV in Inglese) che porta alla torsione con sucessiva ostruzione dello stomaco la quale se non curata provoca la morte per emmorragie interne, ernie diaframmatiche che provoca la fuoriuscita di uno o più visceri nella cavità addominale attraversoil diaframma, aclasia o megaesofago dovuta ad un' anomalia della muscolatura liscia dell' esofago, al dotto di Botallo che comporta alcune patologie cardiache e respiratorie,surrenalectomie cioè l'asportazione delle ghiandole surrenali. Ovarioisterectomie per la rimozione degli organi riproduttivi femminili. Toracotomie per interventi a torace aperto per patologie agli organi interni. Il fine di questi interventi sono anche quelli di tipo traumatico per intervenire su organi interni che hanno subito un trauma dovuto ad un incidente o a delle lesioni traumatiche.

Chirurgia Oftalmica

È quella parte della chirurgia che interviene sull' apparato visivo ed in particolare dell'occhio e delle sue strutture. Molte patologie colpiscono direttamente ed indirettamente l'apparato visivo dei nostri amici animali rendendo difficile qualsiasi funzione fisiologica come l'alimentazione, la deambulazione ecc. La chirurgia può intervenire in favore dei nostri amici correggendo varie malattie di tipo costituzionale, patologico e virale. I sintomi sono molteplici ma possono manifestarsi con eccessiva lacrimazione, scolo oculare, occhio opaco ed occhio rosso, occhio chiuso (blefarospasmo), proptosi del bulbo, ulcere corneali, alterazioni della normale visione. Presso la nostra clinica è possibile eseguire vari tipi di diagnosi di tipo strumentale, come l'ecografia oculare per l'idividuazione di cataratte e distacchi retinici, elettroretinografia per valutare la salute della retina, gonioscopia che previene il glaucoma e vari tipi di citologie e biopsie per diagnosi di patologie infiammatorie o neoplastiche. Quando sia acclarata la presenza di una di queste o altre patologie è possibile intervenire chirurgicamente con una chirurgia corneale, chirurgia dell' orbita, microchirurgia intraoculare e corneale, chirurgia oculare protesica.

Chirurgia Oncologica

La nostra struttura grazie a una serie di nuove tecnologie, è in grado di curare vari tipi di tumori che si presentano su molti animale da compagnia. L' ospedale veterinario Roma Eur, è in grado di ospitare pazienti oncologici che necissitano di ricoveri e trattamenti terapeutici lunghi. Verifichiamo grazie ad un attenta diagnosi radiologica o citopatologica la presenza di infiammazioni o di tumore ed interveniamo rapidamente e differentemente in base al tipo di neoplasia presente. Le tipologie di intervento sono molteplici e possono essere farmaceutiche o chirurgiche. Dove il tumore sia sistematico e diffuso possiamo procedere con trattamento chemioterapico usando farmaci di ultimissima generazione che oltre ad essere altamente efficaci, riducono notevolmente la comparsa di effetti collaterali e favoriscono il processo di riabilitazione. Dove il tumore sia localizzato e dove ogni tipo di esame non riesca ad essere efficace per ridurre la patologia l'unica strada è la chirurgia. Nell' approccio alla neoplasia, il chirurgo può intervenire con varie tecniche in base agli esami preventivi fatti.Ad esempio possiamo eseguire una chirurgia di tipo diagnostico per prelevare campioni di tessuto (biopsia), o per intervenire su piccoli lesioni in questo modo si effettua un azione terapica e diagnostica insieme.Oppure unachirurgia di tipo oncologico preventivo come nel caso della ovariectomia, o l'asportazione dei testicoli. Oppure una chirurgia oncologica a scopo curativo che tiene conto del tipo di tumore, della localizzazione, della grandezza, e la possibilità di una ricostruzione. Chirurgia oncologica di tipo citoriduttivo che interviene per asportare una parte di massa neoplastica per poi intervenire con un protocollo di radioterapia. Chirurgia oncologica palliativa che interviene per alleviando i sintomi della neoplasia, senza però curarla ad esempio quando viene asportato un arto o in caso di osteosarcoma.