Main menu

Anestesia e terapia del dolore

L’anestesia è una procedura indispensabile per evitare dolore ai nostri amici animali e viene eseguita per alcuni tipi di diagnosi radiografiche o per l' endoscopia, la tomografia computerizzata, o per esami istopatologici nonchè gli interventi chirurgici.

Una corretta anestesia contribuisce in modo fondamentale all’esito positivo dell’intervento: per questo il ruolo dell’anestesista nel nostro centro ha acquisito sempre più importanza per la sicurezza degli animali in sala operatoria.

La terapia del dolore

L’International Association for the Study of Pain e l’Organizzazione Mondiale della Sanità classificano il dolore fisico come un esperienza emozionale molto spiacevole legata ad una lesione o un danno, che per l'uomo è difficilmente misurabile e lo è maggiormente per i nostri animali che non possono esprimersi e comunicare.

È quindi indispensabile capire con esattezza quando è presente uno stato di sofferenza e dolore fisico, ma lo è ancor di più prevenirlo, per questo motivo grazie alla nostra esperienza siamo in grado di avere un approccio professionale ad ogni tipo di dolore ed a controllarlo in base alla patologia ed al tipo di animale preso in esame.

Sedazione e fasi dell'anestesia

Nella fase iniziale di preparazione all'anestesia per diagnosi veloci, al paziente vengono somministrati alcuni tipi di farmaci che possono essere sedativi o rilassanti e di breve durata. Può essere profonda o coscente ed è utilizzata per terapie endoscopiche o abbinata ad un anestesia locale. L'anestesia locale, e loco-regionale è eseguita tramite la somministrazione di analgesici a livello cutaneo o sottocutaneo o a livello midollare, nella zona interessata all'intervento ed inibisce il senso del dolore localmente ma non la coscienza.

Anestesia Generale

Viene effettuata prima di un intervento chirurgico, tramite dei farmaci anestetici i quali inducono l'animale ad uno stato di narcosi e totale perdita di coscenza che abolisce la sensibilità al dolore e favoriscono il rilassamento muscolare anche dei muscoli respiratori per questo motivo, il paziente viene fatto respirare tramite un respiratore automatico. L'anestesia veterinaria, può essere di tipo totalmente venoso o di tipo inalatorio con l’avvento dell’anestesia gassosa (ossigeno-isofluorano) che viene somministrata grazie ad un tubo direttamente in trachea. Durante queste procedure, l'animale dorme profondamente ed è posssibile controllare tutti i suoi parametri vitali ed è possibile procedere con l'intervento.

L’anestesista applica il protocollo più idoneo in funzione delle condizioni e delle patologie concomitanti del paziente; monitora e interpreta tempestivamente i dati rilevati, informa il proprietario in maniera accurata e dettagliata sui potenziali rischi legati al tipo di anestesia più indicata per il suo animale.

Una volta finito l'intervento il paziente si risveglia lentamente ed ottiene il il pieno recupero tutte le sue funzioni vitali.